La compatibilità elettromagnetica è un vero e proprio lasciapassare per ogni tipo di  nuova strumentazione all’interno dei confini comunitari. Le aziende produttrici infatti sono costrette, prima di dover immettere nel mercato un nuovo prodotto, ad eseguire dei test sui loro apparecchi verificando che non siano fonte di disturbi elettromagnetici verso altre strumentazioni vicine, verso la rete elettrica di alimentazione o rispetto a tutto l’ambiente circostante.

Le Prove emc devono essere effettuate all’atto della progettazione.

E’ stato così dimostrato che i problemi di compatibilità devono essere affrontati all’atto della progettazione delle nuove strumentazioni e non a posteriori. A tale proposito devono essere svolte delle prove di compatibilità elettromagnetica a tutti i nuovi prodotti prima di passare ai vari controlli di omologazione e controllo.

EMC compatibilità elettromagnetica .

La direttiva 2004/108/CE, nota come direttiva compatibilità elettromagnetica o detta anche brevemente direttiva EMC, stabilisce le norme di sicurezza che un’apparecchiatura elettrica, realizzata in un paese membro dell’Unione europea, deve avere per risultare conforme all’uso a cui essa è destinata in tutti gli altri paesi dell’UE. In particolare la direttiva EMC non definisce standard tecnici specifici, ma fa riferimento alle norme tecniche IEC/ISO EN alle quali i produttori di prodotti elettrici devono rigorosamente attenersi.

Emc test bologna e non solo.

C.E. srl è una delle poche aziende italiane produttrici di schede elettroniche con una camera schermata di sua proprietà situata all’interno della sede produttiva. I vantaggi di possedere in azienda una camera schermata sono molteplici in quanto essendo attrezzata con strumenti EMC permette di correggere in maniera diretta eventuali problemi riscontrati in fase di certificazione o di intervenire ancora prima della qualifica finale. In questo modo le aziende che richiedono un prodotto alla C.E. srl sono certe di avere un prodotto finale che segue la direttiva EMC.

C.E. srl opera da 20 anni nel settore dell’Elettromagnetismo Applicato, fornendo il necessario supporto alle aziende nella Compatibilità Elettromagnetica Misure e Prove EMC.

Gli EMCTEST prendono in considerazione due problemi. Vediamo quali.

Quando si effettuano dei Test Compatibilità EMC‎ si valutano sia i problemi di emissione, che si riferiscono alla riduzione della generazione non intenzionale di energia elettromagnetica dei dispositivi ed alle contromisure realizzate per evitare la sua trasmissione, e sia i problemi di suscettibilità, che invece si riferiscono al corretto funzionamento dei dispositivi elettrici in presenza di disturbi elettromagnetici provenienti dall’ambiente esterno.

C.E. srl possiede una Camera emc all’interno dello stabilimento.

C.E. srl per preparare al meglio i suoi prodotti ai test, ha anche acquistato una cella climatica, la quale permette di sottoporre le schede realizzate a vari stress test, da un range di temperatura che varia da -10° a +40°. In particolare la cella climatica viene utilizzata nelle fasi finali, cioè durante il collaudo, mentre, la camera EMC svolge un ruolo per prototipi appena sviluppati e individuare eventuali problemi di compatibilità elettromagnetica.

Non si dovrà più temere le prove per la direttiva EMC .

Tutto questo insieme di strumentazioni all’avanguardia garantisce al cliente un prodotto testato in tutte le sue componenti critiche e un grande risparmio per il consumatore finale, il quale andrà
alla certificazione finale (prove di conformità EMC) con la sicurezza di non trovare intoppi ma, soprattutto, di aver trovato un fornitore completo.